Cammino di San Cristoforo

Il Cammino di San Cristoforo nella Pedemontana del Friuli Occidentale, ai piedi delle Dolomiti friulane, fra Livenza Magredi e Tagliamento, si apre a quanti scelgono per le proprie vacanze esperienze che facciano bene al corpo e alla mente, vissute immersi nella natura più integra, selvaggia e ancora poco frequentata, intermezzata da piccoli borghi, luoghi di profonda spiritualità, ricche testimonianze di storia, arte e cultura.
E’ un cammino è adatto a tutti, dalle camminatrici e i camminatori più esperti a quanti per la prima volta si avvicinano a questa esperienza.
Pe rappresentarci abbiamo scelto San Cristoforo, figura ritratta nell’iconografia tradizionale ortodossa come guerriero dalla testa di cane, e nell’iconografia occidentale come un gigante che attraversa il fiume portando Cristo in spalla, ricordando il greco Eracle con Eros o ancora Anubis, dio dalla testa di sciacallo, traghettatore di anime nelll’antico Egitto. Elemento comune è la simbologia dell’ibrido in cui possiamo leggere la trasformazione. L’ibridismo è la forma naturale di un luogo mediano, punto d’incontro tra logos e caos. Così come San Cristoforo affronta nel suo avanzare sia il fiume dell’inconscio sia la forza della consapevolezza - che aumenta di pari passo all’avanzare nell’ignoto - così chi attraverserà questi luoghi avrà la possibilità di prendersi il giusto tempo per ritrovare se stesso, per conoscere, per assaporare dietro ad ogni passo, ricordi atavici, legati al piacere per le cose semplici, la calma e il silenzio ….
Mandi” sarà probabilmente una parola che sentirai pronunciare spesso lungo il nostro Cammino; deriva dal latino e significa "ti accompagni il Signore". 
Il tracciato si sviluppa su sentieri di facile percorribilità, su segmenti di piste ciclabili e strade secondarie; solo per piccoli tratti, per raccordare la viabilità minore, viene fatto ricorso alle strade ordinarie. Data la scarsa nevosità dell’area è di fatto praticabile tutto l’anno e il suo andamento altimetrico privo di consistenti dislivelli lo rende fruibile da persone di ogni età e capacità motoria. E’ un cammino che ognuno può cucirsi su misura personalizzando la propria esperienza in base al tempo a disposizione o alla curiosità di conoscere questi luoghi.  Può essere percorso nella sua interezza, e ci vorrà circa una settimana, o per singole tappe che rimangono comunque indicative; la nostra APP vi aiuterà a scegliere il percorso e ti accompagnerà anche nelle zone non coperte da segnale. Lungo tutto il percorso sono presenti punti di accoglienza e ristoro amici del Cammino, indicati sul sito insieme ai servizi che, in tutta sicurezza, mettono a disposizione di chi ama camminare. All’insegna della sostenibilità, puoi raggiungerci anche in treno, attraverso la linee ferroviarie Venezia-Pordenone-Udine e la linea turistica Sacile-Gemona (sino a Maniago) e anche gli amanti della bicicletta troveranno sentieri e servizi adatti alle due ruote.
Il culto di San Cristoforo ebbe grandissima diffusione nel Medioevo; in suo onore sorsero chiese e monasteri con congregazioni religiose che avevano la missione di aiutare i pellegrini, soprattutto quelli che dovevano attraversare le Alpi. Troviamo la sua immagine raffigurata all’esterno di moltissime chiese (soprattutto in Alto Adige e in Austria dove la devozione era molto diffusa), affinchè potesse essere osservata anche da lontano, mentre si lasciava il luogo sacro o si lavorava nei campi. Oggi è protettore dei pellegrini e di tutte le professioni e categorie legate al viaggio, nonché patrono degli automobilisti: molti di noi probabilmente conservano ancora in auto la medaglietta o il santino di San Cristoforo, distribuiti durante la benedizione delle auto.

App del Cammino

E' disponibile agli utenti Android e iOS la nuova App del Cammino che consente, a camminatori e camminatrici, di orientarsi con facilità lungo il percorso, visualizzando la propria posizione sul tracciato tramite il GPS del dispositivo anche senza connessione internet. Inoltre in caso di distrazione, un allarme avviserà se ci si sta allontanando dal tracciato. L'APP è stata realizzata dall'UTI Livenza Cansiglio Cavallo, attraverso un intervento finanziato con risorse relative al Bando regionale per la concessione e l’erogazione dei contributi agli enti locali in conto capitale per la redazione di progetti attuativi della parte strategica del Piano Paesaggistico Regionale di cui alla legge regionale 25/2016, articolo 5, commi 12 e 13

Scarica la App

 

Ultime News

Domenica 27 giugno vanno in scena i Magredi

La tappa 8 del Cammino incontra un territorio particolare, i magredi. Prati magri e aridi che rivelano la loro infinita ricchezza solamente ai visitatori più attenti. Casa di molti animali, dalla simpatica lepre al misterioso lupo, li conosceremo meglio e impareremo molte curiosità su di loro. Se anche voi vi sentite un po’ Cappuccetto Rosso, seguiteci! La facile passeggiata inizierà alle 9.00 dal parcheggio di Gelindo dei Magredi (Vivaro via Roma 14); si svilupperà su circa km 8 e un dislivello nullo. Terminerà intorno alle ore 12.30 con rientro al punto di partenza e possibilità (su prenoatazione) di pranzare con cestino da pic nic preparato da Gelindo al prezzo convenzionato di 15€. La guida sarà Andrea Vendramin, tecnico faunistico e guida naturalistica AIGAE. Si consigliano scarponcini, berrettino per il sole, crema solare, binocolo e macchina fotografica. INFO E ISCRIZIONE (OBBLIGATORIA) Posti limitati, nel rispetto delle norme vigenti. Contattare il 347 4469995 (Andrea, anche WhatsApp) o scrivere a infotrekkover@gmail. entro le ore 17 del 26/06 Questa escursione vuol essere un’opportunità per promuovere il #CamminodiSanCristoforo, e grazie alla collaborazione con Promoturismo FVG, resta a carico dei partecipanti il solo costo del pranzo. METEO: In caso di forte maltempo l’uscita sarà rinviata. In caso di tempo incerto e/o di impraticabilità dei sentieri, la guida si riserva il diritto di decidere se annullare o modificare l’itinerario dell’escursione. I partecipanti saranno avvisati entro le 24 ore precedenti.

Leggi tutto

Sabato 19 .. una bella passeggiata al fresco

Il sentiero medioevale e la Pieve di San Martino d'Asio vi aspettano sabato 19 giugno. I sentieri all’ombra del monte Pala, frequentati dagli uomini fin dal tempo dei Neanderthal,stanno oggi vivendo una lenta ed inesorabile trasformazione. La natura riconquista gli spazi che un tempo erano stati tolti dal duro lavoro degli uomini. Tra splendidi paesaggi sulla pianura friulana, frane, antiche chiese e borghi abbandonati ci perderemo nel tempo dell’uomo e in quello della natura. LUOGO E ORA DI RITROVO: ore 9.30 davanti alla Chiesa parrocchiale di Vito d’Asio. LUNGHEZZA: km 7 circa DISLIVELLO: 150 m DURATA STIMATA ESCURSIONE: L’escursione terminerà intorno alle ore 13.00. Per chi lo desidera, si consilgia di fermarsi a pranzo da Mimmo (trattoria All'Ortale prezzo convenzionato € 11,00). CARATTERISTICHE: Facile. GUIDA DELL’ESCURSIONE: Anna Lazzati guida naturalistica AIGAE. EQUIPAGGIAMENTO: Scarpe da trekking o scarponi, kway, borraccia, snack, se abituati ad usarli bastoncini. INFO E ISCRIZIONE (OBBLIGATORIA)Posti limitati, nel rispetto delle norme vigenti. Chiama Anna al n. 329 7967150 oppure scrivi a anna@guidanaturalistica.it entro le ore 18 del 18 giugno. COSTI: Questa escursione vuol essere un’opportunità per promuovere il #CamminodiSanCristoforo, e grazie alla collaborazione con Promoturismo FVG, gli unici costi a carico dei partecipanti sono quelli del pranzo. METEO: In caso di forte maltempo l’uscita sarà rinviata. In caso di tempo incerto e/o di impraticabilità dei sentieri, la guida si riserva il diritto di decidere se annullare o modificare l’itinerario dell’escursione. I partecipanti saranno avvisati entro le 24 ore precedenti all’escursione.

Leggi tutto

ATTENZIONE VARIAZIONE SU TAPPA 5

Si comunica che lungo la tappa 5, ed in particolare nella zona di Valeriano, al momento su alcuni tratti è stato precluso il passaggio ai pedoni, in quanto le aree sono interessate da alcuni lavori di adeguamento. Si consiglia di proseguire da Via Sottoplovia sino a raggiungere la SP1, per poi raccordarsi al percorso abituale. In rosso nell'immagine il tracciato consigliato

Leggi tutto

Siamo pronti ad accogliervi e ripartire insieme

Anche a fronte delle buone notizie che riguardano il FriulI Venezia Giulia, siamo pronti a ripartire ed accogliervi in sicurezza ! Presto on-line il calendario delle visite promozionali che consentiranno di percorrere tratti del Cammino insieme alle nostre guide, immersi nella natura e la storia di questi luoghi, anche scoprendo le strutture dell'accoglienza e le aziende amiche del cammino. Un'occasione conoscere questo angolo verde del Friuli e magari fermarsi un giorno in più, certi che troverete un'ospitalità unica.

Leggi tutto

Leggi tutte le news