Il Progetto

Il Cammino di San Cristoforo, iniziativa proposta dalla Dott.ssa For. Luisa Cappellozza e dall’Arch. Giorgio Viel, accolta e sostenuta dal GAL Montagna Leader, dalle Curie di Concordia Pordenone, Vittorio Veneto, Belluno-Feltre, dalla Regione FVG tramite l’assessorato al turismo, dalle UTI Valli e Dolomiti friulane e Livenza Cansiglio Cavallo e Friulovest Banca, è da considerarsi una risorsa da portare a sistema per strutturare e promuovere un’offerta che sia attrattiva per un turismo slow, an plein air, responsabile e sostenibile sul territorio.
Partner del progetto sono anche Promoturismo FVG che ha accompagnato la fase di coinvolgimento delle strutture locali e AITR per la formazione e sensibilizzazione delle comunità locali.
Il Cammino sperimenta una nuova forma di gestione del territorio e può rispondere a motivazioni spirituali, culturali o semplicemente al desiderio di un turismo lento e sostenibile, consentendo di apprezzare intimamente l’ambiente e il paesaggio attraversati, di conoscerne le genti, le peculiarità naturali, il ricco patrimonio artistico, la fattiva attività agricola e produttiva, nonché la ricca offerta eno-gastronomica locale. L’intento infatti è quello di promuovere una mobilità dolce basata sulle vie verdi e l’utilizzo multimodale delle ferrovie, favorendo opportunità di microeconomia per le comunità che vivono in queste aree rurali e montane.
Entro l’autunno 2018 il Cammino sarà fruibile in Friuli Venezia Giulia, mentre per il 2019 è previsto l’avvio del progetto sul versante veneto.

https://www.facebook.com/sharer/sharer.php?u=/it/resource/blog/Webmaster/il-progetto/&src=sdkpreparse