Punti d'interesse

Chiesa di Sant'Anna o della Fradese

La chiesetta di Sant’Anna XVII secolo (Grizzo), che si sostiene costruita dopo un’invasione di lupi, è un edificio sacro esistente già prima della istituzione della confraternita trecentesca dei Battuti e che, dagli inizi del XIX secolo, custodisce la statua della Madonna della Fradese. Nel tempio sono conservati lacerti di un affresco del XII secolo.

Leggi tutto

Oratorio di San Floriano

Il Piccolo oratorio di San Floriano, a Montereale Valcellina, è un piccolo edificio ad una navata eretto nel XVII secolo che anticamente s'incontrava rientrando dai lavori campestri e che serviva, probabilmente, quale rifugio ai viandanti ed ai mendicanti che arrivavano in paese a chiedere ospitalità.

Leggi tutto

Santuario Madonna del Monte

L’origine del luogo sacro si perde nei secoli; si parla di una cappella sul monte di Costa esistente già nella prima metà del Quattrocento. Poi ci sarebbe stata la svolta, con l’apparizione della Vergine ad un contadino della zona, un certo Antonio Zampara, l’8 settembre 1510; per questo si sostiene che il Santuario sia stato costruito sul luogo dell’apparizione.

Leggi tutto

Chiesetta Santa Caterina

La Chiesetta di Santa Caterina risale al 1400 e si trova in una frazione di Aviano, a Marsure; è una Piccola chiesa dove a volte si celebra la messa o il rosario. Al suo interno si trova un'acquasantiera del 1600 e alcuni affreschi che raffigurano le storie di Santa Caterina di Alessandria. La maggior parte degli storici dell'arte ritengono che gli affreschi siano stati realizzati da Girolamo Stefanelli da Porcia.

Leggi tutto

Villa Menegozzi Brazzoduro ora Carraro

Il palazzo ha ritrovato il suo splendore grazie a un accurato restauro che ha rispettato e valorizzato le caratteristiche originarie e ripristinato alcuni dettagli architettonici che erano andati perduti. Si possono ammirare pavimenti di grande pregio, in granulato originale veneziano o in legno, travature a vista, decori e scritte murali, bagni rivestiti in marmo, arredamento in stile che conferiscono un’aura di signorilità, raffinatezza e originale eleganza.

Leggi tutto

Aviano, Centro storico

Il centro storico originario di Aviano si trovava in quella che oggi è una delle sue frazioni, Castel d’Aviano, dove, sulle basi di una preesistente torre di avvistamento, si ergeva nel Medioevo un fortilizio.Aviano vanta i natali di Beato Marco d'Aviano, il frate cappuccino che, secondo la tradizione popolare, brandendo un crocifisso, avrebbe fermato l'assedio dei Turchi a Vienna nel 1683.

Leggi tutto

Castello di Aviano

Il castello di Aviano si trova appena fuori dal centro della moderna città e si tratta di un importante opera storica. Dalle antichissime origini, venne costruito intorno al X secolo su di una collina che permetteva di poter controllare il territorio circostante.

Leggi tutto

Casa Padre Marco d' Aviano

Carlo Domenico Cristofori nacque ad Aviano (Pn) il 17 novembre 1631. Durante la breve permanenza presso i cappuccini di Capodistria, illuminato dalla grazia, l'avianese ebbe modo di intravedere la possibilità di seguire in modo diverso la sua vocazione all'apostolato e al martirio. Il tutto sfociò nella ferma decisione di abbandonare il mondo e di abbracciare l'austera vita cappuccina;divenne un instancabile viaggiatore e predicatore per il Veneto e per tutta l'Europa, accompagnato da una sempre più crescente fama di taumaturgo.

Leggi tutto

Sorgente del Gorgazzo

La sorgente del Gorgazzo (affluente del Livenza) è un incantevole specchio d'acqua dall'intenso colore azzurro. Sito di incommensurabile valore naturalistico, la sorgente è alimentata dalle acque che, inabissatesi nelle fenditure dell'altopiano del Cansiglio o del Monte Cavallo, riappaiono in superficie.

Leggi tutto

Chiesa di San Gregorio

La chiesa di San Gregorio sorge, dopo aver percorso una stradina, al bivio di una riva aspra e sinuosa: è una chiesetta quattrocentesca costruita su un modello comune ad altri edifici votivi, sparsi per il Friuli. Di notevole pregio è la decorazione pittorica che si sviluppa nelle pareti della navata, opera attribuita pittore carnico Gianfrancesco da Tolmezzo e datata intorno al 1497.

Leggi tutto

chiesa di Santa Maria e Giuliana

La pieve di S. Maria e Giuliana risale probabilmente all’inizio del Trecento. Nella chiesa sono notevoli una pala cinquecentesca (S. Nicolò e altri santi), con originale cornice dorata, e un'artistica croce astile d'argento con cui si apriva il corteo presieduto dal patriarca in visita alla parrocchia; si conservano inoltre meravigliosi affreschi, realizzati tra il XIV e il XV secolo, che si sviluppano lungo le pareti dell’aula. Degne di nota, anche per la loro rarità, sono le scene raffiguranti tre episodi della vita di sant’Eligio. All’esterno si presenta molto semplice con facciata a capanna, un piccolo rosone e bel portale cinquecentesco.

Leggi tutto

Chiesa di Santa Giuliana

La chiesa cimiteriale di Santa Giuliana è stata eretta a parrocchiale nel 1329 e rimaneggiata nel 1527, la chiesa conserva portali lapidei cinquecenteschi scolpiti da Matteo da Serravalle.  L’interno è impreziosito da uno dei più vasti cicli ad affresco medievali del Friuli, presumibilmente dovuto a maestranze attive nel XIV sec. e riportato alla luce a partire dal 1955.

Leggi tutto

Chiesetta Santa Lucia in Colle

La chiesa di S. Lucia al colle è raggiungibile per mezzo di un sentiero ben tracciato nel bosco tra alberi di diverse specie. Il primo impianto della chiesetta risale al XIII secolo; il culto dedicato alla Vergine Lucia si sviluppa con l'arrivo a Venezia delle reliquie della Santa.

Leggi tutto

Chiesa Parrocchiale Santa Maria Maggiore

Procedendo verso l'abitato di Dardago si presenta ai nostri occhi la chiesa di Santa Maria Maggiore. La prima fonte storica relativa all'Antica Pieve risale al 13 Agosto 1285 e consiste in un documento del vescovo Fra Fulcherio di Zuccola che riguarda l’unione di quest’ultima alla prebenda decanale del Capitolo concordiese.

Leggi tutto

Parco Rurale di San Floriano

Autentico ambiente rurale di circa 65 ettari, luogo ideale per rilassarsi e sentirsi in armonia con la natura, contesto unico in cui passeggiare per sentieri, tra i frutteti, i prati, gli orti a contatto con i numerosi animali presenti, o sostare presso i punti di ristoro.

Leggi tutto

Centro Storico di Polcenigo

Polcenigo è situato in una conca ai piedi delle Prealpi, in una zona ricca di boschi e acque. Abitato sin da epoca antichissima, girando per il Borgo (uno dei Cento Borghi più belli d’Italia), sviluppatosi maggiormente durante la repubblica veneta, si possono scorgere costruzioni medioevali e delle epoche successive.

Leggi tutto

Palù del Livenza -Sito Unesco

Nella zona umida e paludosa che si estende tra i comuni di Caneva e Polcenigo incontriamo il sito palafitticolo del Palù di Livenza. Si tratta di una località frequentata dagli ultimi cacciatori-raccoglitori nel corso della fase finale del Paleolitico nel corso del Tardoglaciale.

Leggi tutto

Villa Frova

Stupendo edificio storico con richiamo stilistico alle Ville Venete, sul finire dell’800 è stato per qualche decennio la dimora della omonima famiglia di industriali, di origine lombarda, che a Stevenà erano impegnati nel settore della sericoltura. Nell’edificio adiacente ancora oggi sono visibili i vecchi essicatoi dove si lavorava una consistente quantità di bozzoli di bachi da seta.

Leggi tutto

Castello di Caneva

Collocato ai piedi della grande scarpata del Cansiglio dominante una vastissima area di pianura e l'alto corso del fiume Livenza, il colle del castello di Caneva è luogo affascinante che trasuda storia. Qui niente ricostruzioni e la boscaglia infestante ci restituiscono il senso compiuto del tempo e della storia vissuta che diventa leggibile.

Leggi tutto

Chiesa di San Giacomo

Salendo al Castello, circa a metà della collina, sulla destra troviamo la chiesa Parrocchiale di San Giacomo, in origine chiesa conventuale d’un cenobio e, menzionato per la prima volta nel 1262, uno dei primi conventi francescani in Friuli.

Leggi tutto