Chiesa

Chiesa San Giacomo

La Chiesa di San Giacomo esisteva anteriormente al Quattrocento, fu però riedificata nel 1618 e consacrata nel 1727, mentre il campanile fu edificato nel 1732. Salendo lo scalone monumentale di 98 gradini si giunge al sagrato della chiesa, una dei punti più panoramici del “Balcone del Friuli”. La chiesa è a tre navate, divise da arcate sostenute da pilastri in pietra.

Leggi tutto

Chiesa Parrocchiale Santa Maria Maggiore

Procedendo verso l'abitato di Dardago si presenta ai nostri occhi la chiesa di Santa Maria Maggiore. La prima fonte storica relativa all'Antica Pieve risale al 13 Agosto 1285 e consiste in un documento del vescovo Fra Fulcherio di Zuccola che riguarda l’unione di quest’ultima alla prebenda decanale del Capitolo concordiese.

Leggi tutto

Chiesa San Antonio Abate

La chiesa originale si fa risalire al XII secolo. Costruzione ad aula, con campaniletto a vela al sommo della facciata, è semplicissima all’esterno con il portale principale del 1512, opera di Carlo da Carona: Padre Eterno nell’architrave, Sant’Antonio Abate e Santa Maria Maddalena negli stipiti, quattro testine alate nel basamento. All’interno della chiesetta, il coro contiene un ciclo di affreschi, fra i più importanti del Friuli, eseguiti attorno al 1489 da Gianfrancesco da Tolmezzo.

Leggi tutto

Chiesa San Martino

In origine si trattava solamente di un oratorio, risalente al 1294, dedicato a San Martino; nel 1520 l'edificio subisce un primo ampliamento, con la ricostruzione del presbiterio e la costruzione di tre cappelle laterali. Queste ultime sono state affrescate dal Pordenone nel 1526 e 1527; notevoli sono la Madonna col Bambino ed il Martirio di San Sebastiano. Sempre dello stesso periodo, ma di autore ignoto, è la Madonna cosiddetta "del cassonetto" perché inserita in un cassonetto di legno decorato.

Leggi tutto

Chiesa San Pietro Apostolo

E' una delle più antiche pievi della diocesi, non si conosce a quale epoca risalga: c'è chi suppone che l'antica chiesa sia stata costruita sopra i resti di un tempietto pagano, ma la supposizione non è avvalorata da alcun documento o reperto archeologico. Il primo documento che accenna alla pieve di Travesio - secondo il Degani - è una bolla di papa Alessandro III, datata da Anagni il 27 aprile 1174; a questa seguono la bolla di papa Urbano III al vescovo Gionata di Concordia (1187) ed una terza di papa Celestino III in data 9 febbraio 1196.

Leggi tutto

Chiesa Santa Croce

Prima di entrare nell’abitato di Baseglia di Spilimbergo, in corrispondenza del bivio tra via dei Celti e via della Chiesa, sulla destra, avvolta dal verde, si incontra la Chiesa di S. Croce. Costruita attorno al 1500, essa presenta un impianto architettonico semplice ed equilibrato.

Leggi tutto

Chiesa Santa Maria Assunta

La chiesa di Santa Maria Assunta di Lestans fu  costruita  agli inizi del XVI secolo sui resti di un edificio precedente, probabilmente risalente ai secoli X-XI, ma citata solo a partire dal XII secolo. Il coro presenta uno dei più importanti cicli di affreschi di Pomponio Amalteo, con raffigurazioni tratte dal Vecchio e dal Nuovo Testamento.

Leggi tutto

Chiesa Santa Maria dei Battuti

Entrati nell’abitato di Valeriano, percorsa tutta via Cesare Battisti, nell’incrocio in cui essa confluisce su via Roma (SP 1) si incontra, sulla sinistra, la Chiesa di Santa Maria dei Battuti, costruita dalla Confraternita omonima intorno al 1300, forse su una preesistenza. Nei due secoli successivi è stata oggetto di interventi di ampliamento e di modifica.La facciata attuale risale alla fine del 1400, come anche il pregevole portale, opera di Giovanni Antonio Bassini detto il Pilacorte.

Leggi tutto

Chiesa di San Giacomo

Salendo al Castello, circa a metà della collina, sulla destra troviamo la chiesa Parrocchiale di San Giacomo, in origine chiesa conventuale d’un cenobio e, menzionato per la prima volta nel 1262, uno dei primi conventi francescani in Friuli.

Leggi tutto

Chiesa di San Gregorio

La chiesa di San Gregorio sorge, dopo aver percorso una stradina, al bivio di una riva aspra e sinuosa: è una chiesetta quattrocentesca costruita su un modello comune ad altri edifici votivi, sparsi per il Friuli. Di notevole pregio è la decorazione pittorica che si sviluppa nelle pareti della navata, opera attribuita pittore carnico Gianfrancesco da Tolmezzo e datata intorno al 1497.

Leggi tutto

Chiesa di San Marco

La Chiesa di San Marco è ubicata in prossimità dell’argine del Tagliamento, nel pieno della curva con la quale via San Marco si appresta a entrare nel caseggiato di Gaio di Spilimbergo. La costruzione risale al 1490, come indica la data incisa sul portale di facciata, opera dello scultore Giovanni Antonio Bassini detto il Pilacorte.

Leggi tutto

Chiesa di San Nicolò

La chiesa parrocchiale di San Nicolò si trova in località Vigna del comune di Castelnovo del Friuli, venne costruita tra il 1883 e il 1889 su progetto di Girolamo D’Aronco; le sue dimensioni sono notevoli e le forme ricordano gli stili settecenteschi. Sorse ove sorgeva il vecchio castello e la vecchia parrocchiale. Venne costruita usando il materiale della vecchia parrocchiale e dei ruderi del castello, nello stesso punto di quella vecchia.

Leggi tutto

Chiesa di San Rocco

Appena poco fuori l’abitato di Montereale, lungo la strada di collegamento con Maniago Libero, sorge il piccolo cimitero che accoglie al suo interno un vero e proprio scrigno di storia e bellezza: la chiesa di Santa Maria Assunta. Intitolata in epoche recenti a San Rocco e conosciuta come “la chiesa del cimitero”, il piccolo edificio si affaccia sul greto del torrente Cellina con il quale sembra possedere un profondo legame. Nel XIX secolo nell’area circostante la chiesa venne ritrovato un basamento ricollegabile ad un dono votivo databile tra la seconda metà del II secolo a. C. e i primi decenni del I a. C.

Leggi tutto

Chiesa di Sant'Anna o della Fradese

La chiesetta di Sant’Anna XVII secolo (Grizzo), che si sostiene costruita dopo un’invasione di lupi, è un edificio sacro esistente già prima della istituzione della confraternita trecentesca dei Battuti e che, dagli inizi del XIX secolo, custodisce la statua della Madonna della Fradese. Nel tempio sono conservati lacerti di un affresco del XII secolo.

Leggi tutto

Chiesa di Santa Giuliana

La chiesa cimiteriale di Santa Giuliana è stata eretta a parrocchiale nel 1329 e rimaneggiata nel 1527, la chiesa conserva portali lapidei cinquecenteschi scolpiti da Matteo da Serravalle.  L’interno è impreziosito da uno dei più vasti cicli ad affresco medievali del Friuli, presumibilmente dovuto a maestranze attive nel XIV sec. e riportato alla luce a partire dal 1955.

Leggi tutto

Chiesetta Santa Caterina

La Chiesetta di Santa Caterina risale al 1400 e si trova in una frazione di Aviano, a Marsure; è una Piccola chiesa dove a volte si celebra la messa o il rosario. Al suo interno si trova un'acquasantiera del 1600 e alcuni affreschi che raffigurano le storie di Santa Caterina di Alessandria. La maggior parte degli storici dell'arte ritengono che gli affreschi siano stati realizzati da Girolamo Stefanelli da Porcia.

Leggi tutto

Chiesetta Santa Lucia in Colle

La chiesa di S. Lucia al colle è raggiungibile per mezzo di un sentiero ben tracciato nel bosco tra alberi di diverse specie. Il primo impianto della chiesetta risale al XIII secolo; il culto dedicato alla Vergine Lucia si sviluppa con l'arrivo a Venezia delle reliquie della Santa.

Leggi tutto

Duomo Santa Maria Maggiore

L’edificio che risale al 1200, è il più bel monumento della città; fu innalzato a ridosso dell’antica cinta muraria, di cui incorporò una torre, trasformata poi in campanile. Il 6 maggio 1976 la violenza del terremoto parve metter fine a tutto: il Duomo resistette ma riportò danni gravissimi e solo la rapida solerzia con cui fu puntellato riuscì a salvarlo dalle successive scosse del 15 settembre.

Leggi tutto

Duomo di San Mauro Martire

Raggiungibile dalla piazza principale, il Duomo di San Mauro, dedicato a San Mauro martire, vescovo di Parenzo, rappresenta uno dei più significativi esempi di architettura tardo-gotica del Friuli. Le notizie sulla sua costruzione risalgono al 1488, anche se numerosi frammenti scultorei presenti nelle murature testimoniano precedenti vicende costruttive. La torre campanaria è di poco posteriore alla chiesa, anche se è stata modificata più volte nei secoli ed ha assunto la forma attuale e definita nel corso del Settecento.

Leggi tutto

Oratorio Santa Maria di Lourdes

Il critico tedesco Rudolf Stegers definì l’oratorio di valore sacrale pari alla chiesa di Ronchamp di Le Corbusier, e fu citato in ogni suo studio dal Reverendo Padre Frederic Debuyst come luogo emblematico per il sacrificio eucaristico, questa piccola costruzione è stata voluta da un parroco giovane Lorenzo Tesolin in una zona priva di altre strutture di raccoglimento spirituale.

Leggi tutto